Rispetto per il territorio

Le radici dei nostri prodotti affondano nella cultura del territorio

Rispettare un territorio non significa solo preservarlo, ma contribuire attivamente al suo sviluppo. Con questa convinzione Mutti instaura relazioni attive con la società, le istituzioni, le università delle zone dove opera, dando così il proprio contributo a una visione del futuro condivisa. Sono numerosi i programmi di ricerca volti a controllare i consumi delle risorse e sviluppare metodi di coltivazione efficienti e di basso impatto ambientale.

L’impegno di Mutti
per l’ambiente ha
un grande alleato: il WWF

Mutti WWF

In Mutti rivolgiamo un’attenzione costante alla riduzione dei consumi idrici in stabilimento, ma sappiamo che è nei campi che può essere fatta la differenza. Al fianco dei conferitori, dal 2010 Mutti ha avviato una partnership con il WWF, per promuovere azioni volte a ridurre l’utilizzo delle risorse idriche e le emissioni di andride carbonica in modo sostenibile. Il WWF non si limita ad indicare gli obiettivi, ma offre supporto di analisi e controllo dei dati che devono essere studiati per comprendere dove e come agire per diminuire i consumi. Un esempio sono le speciali sonde che misurano i livelli di umidità nel terreno e forniscono utili informazioni per gestire efficacemente i consumi di acqua. Mutti ha investito volontariamente in tecnologie, attività formativa e assistenza tecnica verso i propri agricoltori e aziende agricole conferenti. Per questo quella con il WWF è una collaborazione che ci rende fieri di partecipare allo sviluppo del nostro territorio.

Rispetto per il territorio

Sostenibilità ambientale. Che significa?

L'acqua è fondamentale,
ed è fondamentale usarla bene

La sensibilità per il buon uso dell'acqua ci ha portato ad essere la prima azienda italiana ad aver
effettuato il calcolo dell' "impronta idrica", ovvero l'analisi dei consumi d'acqua della nostra produzione.

  • 500 milioni di litri d’acqua*

    *Litri d’acqua risparmiati nel periodo 2012-2014 (Elaborazione WWF – CMCC)
  • quantità utile per cucinare 625.000.000 piatti di pasta

L'energia è fondamentale,
ed è fondamentale usarla bene

L’impronta di carbonio consente di analizzare e migliorare le performance ambientali degli stabilimenti
e della produzione in termini di emissioni di CO2 e altri gas serra.
È calcolata secondo il protocollo internazionale “GHG Protocol” messo a punto dal World Resources Institute.

  • 12.400 tonnellate di CO2 nell'aria*

    *Emissioni di CO2 evitate nel periodo 2010-2014 rispetto al livello di efficienza del 2009 (Elaborazione WWF - Officinæ Verdi)
  • 56.385 voli Milano - Londra

garanzie e certificazioni

”La difesa del consumatore significa prima di tutto rispetto per l'ambiente, garantito
dalla certificazione dei nostri prodotti. Un atto di serietà e di tutela per evitare
sofisticazioni e contaminazioni, un controllo accurato di tutte le fasi della vita del
pomodoro, dalla coltivazione fino al prodotto finito”

Mutti da sempre lavora per garantire la massima qualità del suo pomodoro, combinando insieme ricerca e innovazione da oltre 100 anni. Nel 1999 è, infatti, la prima azienda ad ottenere il Certificato di Produzione Integrata. La certificazione, rilasciata dall’ente di controllo Check fruit, ha un valore elevatissimo: rappresenta il rispetto di un insieme di procedure di controllo molto severe, sia da parte di Mutti che delle aziende agricole produttrici del pomodoro. Mutti si impegna a controllare terreni e colture, analizzare il pomodoro in entrata, applicare il principio di tracciabilità dei singoli lotti e seguire il prodotto fino alla consegna. A questo si aggiunge un'attività costante di monitoraggio delle sementi, delle piantine nei vivai e delle oltre 200 aziende agricole conferenti. Oltre alla Certificazione per la Produzione Integrata, Mutti ha ottenuto nel 2001 quella attestante la totale assenza di OGM. È un altro traguardo significativo che testimonia l’assenza di contaminazioni sulle coltivazioni, raggiunto sia attraverso verifiche sulle parti agricole, che tramite analisi su piantine, pomodoro fresco e prodotto finito.

Qualità, trasparenza e affidabilità sono i valori su cui si
basa la passione di Mutti per il pomodoro.

Questi principi si traducono in primo luogo nell’utilizzo di solo pomodoro italiano e in un lavoro costante per mantenere alti standard qualitativi, attraverso la selezione di materie prime ottimali e il controllo accurato di tutto il processo produttivo. La promessa di qualità nei confronti dei consumatori è resa possibile grazie ad un insieme di condizioni uniche: la consolidata collaborazione con le associazioni agricole e i produttori, un sistema severo di controllo del pomodoro prima che entri in fabbrica, la breve durata della sosta del carico in piazzale ed infine un riconoscimento economico ai produttori che si sono maggiormente distinti nella fornitura di un pomodoro eccellente. Sempre nell’ottica dell’innovazione e della ricerca della qualità, rientra un’iniziativa esclusiva che Mutti ha avviato da oltre 10 anni: l’assegnazione dei Pomodorino d’Oro per premiare i coltivatori che hanno saputo fornire il miglior pomodoro della raccolta.

Una partnership
che si consolida con tutti
i protagonisti della filiera.

L’azienda promuove un dialogo continuo tra istituzioni (oltre al WWF sono coinvolte università e centri di ricerca), agricoltori, produttori di confezioni ed imballaggi, al fine di creare un insieme di valori condivisi per migliorare il lavoro e dare significato al concetto di rispetto del territorio. È il nostro modo di intendere la sostenibilità: un insieme di scelte che arricchisce di significato il termine “bontà”. Sostenibilità economica perché garantisce alle imprese la capacità di sopravvivere, sostenibilità ambientale, sostenibilità sociale. Per tutti questi motivi, ogni volta che un prodotto Mutti viene messo sul carrello della spesa, si compie un gesto che significa molto più che scegliere un prodotto di grande qualità alimentare.